PRENOTA ORA

X

BEST RATE GUARANTEED

Arrivo
Notti
Camere Persone  

Riserve Naturali

ATRI: Riserva Naturale Calanchi di Atri

ATRI, città d'arte Una delle più antiche città italiane ed una delle più importanti città d'arte d'Abruzzo. Tra i numerosi, pregevoli monumenti conservati all'interno delle mura della preromana Hatria (o Hadria) Picena, che ha il vanto di aver dato il suo nome al Mare Adriatico e i natali alla famiglia dell'imperatore Elio Adriano, spicca la maestosa Basilica-Concattedrale "S. Maria Assunta" (XIII sec.), con l'imponente campanile di 55 m..
Il Duomo, simbolo della città ducale e tra le pochissime chiese al mondo ad avere una Porta Santa, è considerata una delle chiese più belle dell'Italia centro-meridionale ed è chiamata la "Cappella Sistina d'Abruzzo" per il celebre ciclo di affreschi rinascimentali di Andrea Delitio (il ciclo pittorico più importante della regione) che decora la zona absidale. Altre gemme che rifulgono nel centro storico di Atri, da decenni chiamata "Regina delle colline" per la sua straordinaria posizione (sorge a 444 m. di altitudine a ridosso della costa), sono il Palazzo dei Duchi Acquaviva (XIV sec.), odierna sede municipale; la trecentesca chiesa di “S. Agostino”, con stupendo portale, attualmente adibita ad auditorium; la duecentesca chiesa di "S. Nicola”; la chiesa di "S. Francesco" (XVIII sec.); la chiesa di "S. Chiara" (XIII sec.); la chiesa di "S. Spirito" (XII -XVIII sec.); la chiesa di "S. Andrea Apostolo" (inizio del XIV sec.); la porta medievale di "Capo d'Atri"; i resti del Teatro Romano; il Teatro Comunale, etc. Appena fuori dal centro abitato si trovano le 6 fontane archeologiche e le antichissime e tuttora inesplorate Grotte. Riserva Naturale CALANCHI DI ATRI, Oasi WWF. I celebri "Calanchi di Atri", maestose e spettacolari architetture naturali di argilla note anche con il nome di “bolge” o “scrimoni”, interessano un'ampia zona del territorio della città ducale e sono originati dalla millenaria erosione del terreno a causa dei continui dilavamenti esercitati dall'acqua piovana e dai successivi disseccamenti.

Riserva Naturale LAGO DI PENNE

Antica e importante città d'arte (in epoca romana acquistò il diritto di civitas) che fu dapprima capitale dei Vestini e, in epoca rinascimentale, capitale dello stato farnesiano in Abruzzo. E' denominata la "città del mattone" per l'abbondante utilizzo di questo materiale sia nelle costruzioni che nelle pavimentazioni degli stretti e ripidi vicoli del centro storico.Monumenti di rilevante valore artistico sono disseminati in ogni angolo della città.

Riserva Naturale LAGO DI PENNE, Oasi WWF

Il lago artificiale, costruito ai piedi della catena montuosa del Gran Sasso, nel punto di massimo restringimento della valle del fiume Tavo, è un luogo ideale per lo stazionamento e la riproduzione di oltre 150 specie di uccelli acquatici. L'Oasi è dotata di capanni di osservazione, di un orto botanico e di un Museo Naturalistico.

Riserva Naturale VALLE DELL'ORFENTO

Nel comune di Caramanico Terme, una delle più celebri località termali italiane, fu istituita nel 1970 la Riserva Naturale Valle dell'Orfento, autentico "paradiso" dove la natura incontaminata è tuttora la regina incontrastata del territorio. Escursioni di diversa difficoltà e durata (dalle 2 alle 8 ore) danno la possibilità di scoprire i meravigliosi boschi di faggio, gli stretti canyons e le fragorose cascate che accompagnano il corso del fiume durante la sua vorticosa discesa dai 2.600 m. della sorgente ai 500 m. circa di Caramanico.
Anche gli inospitali dirupi delle selvagge pareti del fiume furono scelti dall'eremita Pietro da Morrone, futuro Celestino V, per erigere gli eremi di Sant'Onofrio all'Orfento e San Giovanni all'Orfento, quest'ultimo uno dei più inaccessibili e suggestivi di tutta la Majella. Nel bel centro storico di Caramanico spicca la chiesa di S. Maria Maggiore (XV sec.) e a breve distanza dal paese, nella valle del fiume Orta, è da visitare l'antica chiesa benedettina di S. Tommaso da Caramanico (XIII), con stupendo portale e pregevoli affreschi all'interno.
Consiglio utile: per evitare di affrontare, alla fine dell’escursione, una lunga (e faticosa, se fa caldo) camminata per raggiungere la macchina, sarebbe preferibile disporre di due vetture, una da lasciare vicino all'uscita della Valle (il ponte sotto Caramanico) e l'altra da parcheggiare vicino alla stazione del Corpo Forestale dello Stato (centro storico di Caramanico), dove è necessario registrarsi (gratuitamente) per entrare nella Riserva e da dove si accede ai vari percorsi.

Riserva Naturale GOLE DEL SALINELLO

La Riserva Naturale delle "Gole del Salinello" (così è chiamato lo strettissimo canyon con pareti a strapiombo scavato dal fiume Salinello tra la montagna di Campli e la montagna dei Fiori), nel Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga, è compresa in buona parte nel territorio di Civitella del Tronto e rappresenta uno dei luoghi più spettacolari e selvaggi dell'intero territorio abruzzese. All'ingresso delle Gole si trova la preistorica grotta dell'eremo di Sant'Angelo.

Riserva Naturale PUNTA D'ERCE

All'estremità sud-orientale del territorio regionale, a pochi chilometri dal confine con il Molise, la costa abruzzese assume il suo aspetto più spettacolare nel litorale roccioso di Punta d'Erce, Riserva Naturale Marina dal 1998. In primavera, quando i campi alle sue spalle sono verdi e fioriti, si ha la sensazione di trovarsi sulle famose scogliere della Cornovaglia o della Bretagna. Particolarmente scenografico il contrasto tra il turchese del mare e il giallo dei fiori delle ginestre che ricoprono i dirupi.

Lago di CAMPOTOSTO

L'immenso lago artificiale di Campotosto (1.400 ettari + 200 ettari di sponde), Riserva Naturale dello Stato dal 1984, è situato nell'area del Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga, ad una altitudine di 1.313 m. s.l.m. Le alte catene montuose del Gran Sasso d'Italia e dei Monti della Laga, che fanno da cornice alle limpide acque di questo "piccolo mare", rendono il luogo di una bellezza straordinaria.
Il lago, che riveste eccezionale importanza anche sotto l'aspetto naturalistico, per le numerose varietà di uccelli che vi stazionano, è meta di molti appassionati di canoa e windsurf, mentre la comodissima strada circumlacuale è particolarmente indicata per panoramiche passeggiate in bicicletta. Da visitare i suggestivi borghi di Campotosto e della frazione Mascioni. Lungo la S.S.80, appena pochi chilometri prima (venendo da Teramo) del bivio per Campotosto, è da vedere l'incantevole piccolo lago artificiale di Provvidenza.

COSTA DEI TRABOCCHI

Il lungo e spettacolare tratto di costa che si estende da Ortona a San Salvo, dove alle ampie spiagge di finissima sabbia dorata della riviera teramana e pescarese subentra il vario e frastagliato litorale che culmina, a pochi chilometri dal Molise, con le ripide scogliere di Punta d'Erce, è caratterizzato dalla presenza di numerose suggestive palafitte chiamate "trabocchi". L'origine di queste straordinarie macchine da pesca, simili a giganteschi ragni sospesi sul mare e uniti alla terraferma da traballanti passerelle di legno che resistono ostinatamente alla furia delle onde, è ignota, ma la loro presenza su questi lidi sembra sia documentata già agli inizi del XIII secolo. Ai piedi del meraviglioso promontorio di Capo Turchino, in territorio di S. Vito Chietino, si trova il celeberrimo Trabocco di Turchino, "la grande macchina pescatoria, simile allo scheletro colossale di un anfibio antidiluviano" descritta da Gabriele D'Annunzio ne "Il Trionfo della Morte". Il territorio nel quale si estende la "Costa dei Trabocchi" è reso ancor più affascinante dalla presenza di numerosi borghi e cittadine arroccati, in uno straordinario scenario naturale ancora incontaminato, sulla sommità delle alture che dominano il litorale. Uno dei centri di maggior interesse della zona è senza dubbio l'antichissima Vasto, città d'arte di straordinaria bellezza e di notevole interesse storico-artistico.

La Migliore Tariffa Disponibile

Sul nostro sito web ufficiale vi garantiamo sempre la migliore tariffa disponibile.

Pagamenti Sicuri Al 100%

Per la conferma della prenotazione con carta di credito questo sito utilizza un server sicuro, secondo lo standard mondiale di cifratura Secure Socket Layers (SSL).

Assistenza Costante

Il nostro staff è sempre a tua disposizione per seguirti durante le fasi di prenotazione ed offrirti la soluzione migliore per il tuo soggiorno. Contattaci al numero telefonico (+39)085.930153 oppure via mail a info@hotelfloridasilvi.com